image image image image image image

 


"Dio fece il cibo, ma certo il diavolo fece i cuochi."
James Joice

Corsi

la filosofia di una scuola

Per secoli il cuoco è stato un mestiere svolto al servizio di nobili, ingaggiato per sovrintendere al lavoro delle cucine assecondando gusti e inclinazioni di principi, re e regine. Più tardi con le rivoluzioni sociali la borghesia ha portato lo sviluppo di un concetto allargato di ristorazione ed è appunto con l’avvio dei ristoranti che il cuoco trova un altro implacabile padrone: il cliente, cioè colui che determina la scelta degli orientamenti dei piatti. E’ solo alla metà degli anni ’70, ma forse anche già da prima, che finalmente il cuoco o meglio gli chef sono usciti da questo ambito per avventurarsi nel mondo come autori e creatori. Da allora le idee dello chef sono diventate come note musicali di un musicista, i piatti come uno spartito. E gli insegnamenti e le virtù della tavola qualcosa che può essere trasmesso e condiviso come un sapere.

Idee Regalo

I corsi di cucina sono qualcosa che può essere regalato o che si regala a se stessi. Un momento di appagamento che si pensa di offrire come un dono curioso e inatteso. O anche qualcosa che si dedica a se stessi per completare una ricerca personale.

I Corsi

  • chef@donatellazampoli.it